Come diventare Esperto in Gestione dell’Energia EGE certificato

Chi è l’esperto in gestione dell’energia EGE?

La figura dell’Esperto in Gestione dell’Energia (EGE) è stata introdotta dal D.Lgs. 115 del 2008 che lo ha definito quale “soggetto che ha le conoscenze, l’esperienza e la capacità necessarie per gestire l’uso dell’energia in modo efficiente”.

L’importanza di questa figura professionale è andata accrescendosi nel corso degli anni in seguito all’emanazione del D.Lgs 102 del 2014 il quale ha stabilito che gli EGE, insieme alle ESCO e agli Energy Auditor, sono tra i soggetti titolati a condurre diagnosi energetiche presso le grandi imprese, ad eccezione di quelle che hanno adottato sistemi di gestione conformi EMAS e alle norme ISO 50001 o EN ISO 14001.

A seconda dell’ambito di attività, si distinguono due tipologie di professionisti ege certificati sotto accreditamento:

  • EGE – settore industriale, le cui competenze sono rivolte ad applicazioni industriali e processi produttivi;
  • EGE – settore civile, le cui competenze sono rivolte ad utilizzi nel campo civile e della Pubblica Amministrazione.

Di cosa si occupa l’esperto di gestione dell’energia EGE?

L’Esperto EGE si occupa principalmente di:

  • diagnosi energetica;
  • gestione di una contabilità energetica analitica e conseguente valutazione dei risparmi ottenuti;
  • analisi tecnico-economica e di fattibilità degli interventi e della valutazione dei rischi;
  • gestione e controllo dei sistemi energetici mediante l’ottimizzazione degli impianti;
  • individuazione e attuazione di programmi di sensibilizzazione e di promozione dell’uso efficiente dell’energia.

Come ottenere la certificazione EGE?

A decorrere dal 19 luglio 2016, il Decreto Legislativo 102/2014 ha imposto che gli EGE che intenderanno condurre tali diagnosi dovranno essere certificati da organismi di parte terza accreditati da Accredia secondo la norma UNI CEI 11339:2009.

Aka Formazione è Organismo di Valutazione e Centro Esame per conto di TÜV Italia, ente accreditato da Accredia per lo schema di certificazione “Esperto in gestione dell’energia”, in accordo alla norma UNI CEI 11339:2009 e alla norma UNI EN ISO/IEC 17024:2012.

Cosa serve per ottenere la certificazione EGE?

Requisiti

Possesso del Diploma di Scuola Media Superiore

Sono accettati tutti i titoli, corsi e diplomi riconosciuti ed equipollenti a quelli italiani, ai sensi delle vigenti disposizioni di legge (vedi tabella)

Esperienza di lavoro specifica

Il candidato deve dimostrare di avere svolto, durante gli anni e per lo specifico settore richiesto, almeno 7 sui 17 compiti previsti al punto 4 della norma UNI CEI 11339:2009, con obbligatori quelli nei punti 1, 4, 6 e 7 (vedi tabella) https://akaformazione.it/wp-content/uploads/2020/12/tabella-2-ege.x80832.jpg

Tali esperienze possono essere dimostrate attraverso lo svolgimento di mansioni tecniche e/o manageriali nella gestione dell’energia. In particolare, si considerano esperienze nel settore dell’energia:

• ruoli tecnici o manageriali presso studi o società di consulenza;

• consulenze come libero professionista;

• redazione di studi di fattibilità;

• progettazione ed erogazione di docenze;

• gestione dei progetti;

• analisi dei rischi di progetto;

• diagnosi energetiche/audit energetico 1/analisi energetica;

• audit (in accordo alla ISO 19011) per sistemi di gestione dell’energia;

• analisi ed ottimizzazione dei sistemi energetici;

• conduzione e manutenzione impianti;

• supporto per la definizione e sottoscrizione di contratti di fornitura di energia;

• sviluppo e consulenza per la predisposizione e il mantenimento di sistemi di gestione dell’energia.

Processo di Certificazione EGE

L’iter di certificazione per la certificazione EGE dei candidati si articola nei seguenti passaggi:

  1. presentazione della candidatura attraverso il “Modulo di richiesta certificazione” e di tutti gli allegati;
  2. verifica del possesso dei requisiti di istruzione ed esperienza professionale richiesti dallo schema EGE attraverso l’analisi della documentazione fornita dal candidato;
  3. svolgimento dell’esame di certificazione, composto da due prove scritte ed un colloquio individuale sulle materie professionali;
  4. rilascio della certificazione da parte del comitato di delibera.

Come iscriversi al registro dei professionisti EGE?

Il rilascio della certificazione consente l’iscrizione del professionista nel registro dei professionisti EGE certificati di TÜV Italia e di Accredia.

Per maggiori informazioni sulla certificazione EGE clicca qui

Scopri le prossime date per ottenere la certificazione ege

About The Author

Leave Comment